Denominazione del sito

Prodotto del mese

Google Home e Panasonic GA10
Da un po’ di tempo sono apparsi i cosiddetti Assistenti vocali, i più famosi fra questi sono: Apple Siri, Microsoft Cortana, Amazon Alexa e Google Assistant.

Leggi  

Linn Selekt, l’impianto definitivo?

Per chi si è appassionato all’ascolto della musica riprodotta da un buon impianto Hi-Fi e ha investito quel che poteva nell’allestimento di un impianto, anzi “DELL’IMPIANTO”, il timore sempre presente è che questo divenga obsoleto.

7 ottobre 18

 

Per chi si è appassionato all’ascolto della musica riprodotta da un buon impianto Hi-Fi e ha investito quel che poteva nell’allestimento di un impianto, anzi “DELL’IMPIANTO”, il timore sempre presente è che questo divenga obsoleto. Il desiderio profondo e inconfessato è che non diventi “mai” obsoleto, ma si finisce augurandosi che se proprio deve accadere almeno sia in là nel tempo. Timore intensificato dalla incurante frequenza con la quale le tecnologie elettroniche si evolvono. Quasi a sbeffeggiare il desiderio nutrito.
Questi timori e desideri vengono soppesati attentamente quando si decide di effettuare l’irrinunciabile acquisto. Il rituale prevede che si verifichi la presenza di tutte le più recenti diavolerie tecnologiche, pur non essendo certi che siano necessarie. La scaramanzia vuole la sua parte.
Il contrasto fra timori e desideri permeerà lo stato d’animo, senza risolversi. Si sopirà, senza mai sparire integralmente. È possibile in qualche modo dare soluzione a questo contrasto interiore?

Aggiornabilità contro Obsolescenza

Alcune aziende Hi-Fi, in prevalenza di provenienza britannica, hanno adottato politiche di aggiornamento del prodotto. Linn e Naim, ad esempio, hanno una lunga tradizione in questa direzione. Si pensi al mitico giradischi Linn Sondek LP12, la cui evoluzione nel tempo è stata radicale, che ha permesso ai possessori di aggiornarlo ininterrottamente nel corso del tempo. Queste aziende hanno quasi sempre realizzato KIT di aggiornamenti per i propri prodotti, in modo da ridurne l’obsolescenza e incrementarne le prestazioni.  

In questi giorni Linn ha presentato una nuova linea di prodotti, la Serie Selekt, che si colloca fra le serie Majik e Akurate. Selekt incorpora due linee guida: configurabilità e aggiornabilità.

Personalizzazione

La serie Selekt in prima battuta offre quattro configurazioni selezionabili:

  • Selekt DSM
  • Selekt DSM con Amplificazione integrata
  • Selekt DSM con DAC Katalyst
  • Selekt DSM con Amplificazione integrata e Katalyst.

Si può notare che il Nome degli apparecchi non varia a seconda della configurazione, come a sottolineare che le varianti non sono altro che declinazioni della stessa base tecnica:

  • Selekt DSM è un Network Player di Rete (Streamer) e Preamplificatore
  • Selekt DSM con Amplificazione stereo integrata aggiunge la capacità di pilotare una coppia di casse   
  • Selekt DSM con DAC Katalyst integra la più recente e performante circuitazione di conversione di segnali analogici in digitali (DAC)
  • Selekt DSM Selekt DSM con Amplificazione integrata e Katalyst integra sia la capacità di pilotaggio dei diffusori che le prestazioni della migliore sezione DAC.

Si diceva della Personalizzazione, fino a questo punto, a parte la denominazione comune, il ventaglio delle opzioni offerte è abbastanza usuale. O almeno lo è per le consuetudini Linn. Si inizi ad aggiungere che il modello base può essere trasformato in qualsiasi altro modello della Serie quando lo si desidera. Le sezioni di amplificazione e la circuitazione DAC Katalyst potranno essere inserite successivamente. Le ragioni per le quali è utile poter trasformare gli apparecchi possono essere varie: evolvere le prestazioni e/o accrescere le funzioni.

Per ragioni di costo è possibile differire l’acquisto del DAC Katalyst, senza che questa scelta sia definitiva o costringa a sostituire successivamente il prodotto per passare alla versione superiore. Aggiungere la sezione di Amplificazione nel caso insorga un successivo cambiamento di utilizzo dell’apparecchio.
Queste sono solo le opzioni iniziali predisposte da Linn. I primi esemplari della Serie hanno ingressi prettamente audio: analogici sia di Linea che Phono MM/MC, digitali ottici e coassiali, HDMI ARC, USB, Exakt Link. Rispetto ai DSM delle altre Serie non hanno ingressi HDMI Video, ma questa mancanza è temporanea. Linn si è premurata di comunicare la prossima disponibilità di moduli che consentiranno di ampliare le opzioni d’uso e le funzioni svolte:

  • Modulo ingressi/uscita HDMI Audio-Video
  • Modulo di amplificazione per Cuffie 
  • Modulo Bluetooth e Wi-Fi
  • Modulo di decodifica di segnali Surround multi-canale Dolby e DTS.

È dopo questi annunci che personalizzazioni e flessibilità presenti e future iniziano a prendere forma. Sembra quasi di avere a che fare con l’Anello de Lo Hobbit: “Un anello per controllarli tutti”. In questo caso si potrebbe dire: “Un Linn Selekt per avere tutti gli apparecchi possibili”. Commento esagerato o eccessivamente ottimista? Forse, ma non è detto.

Configurabilità evolutiva e versatilità

Si provi a immaginare quante e quali configurazioni d’impianto sono possibili con un apparecchio modulare che offra le opzioni di Selekt:

  • Network Player audio utilizzato come sorgente e DAC in qualsiasi impianto
  • Network Player audio, DAC e Amplificatore integrato stereo connesso a casse passive
  • Preamplifcatore/Amplificatore integrato al quale collegare Giradischi con testina MM/MC per comporre un impianto analogico 
  • Network Player audio, DAC e Preamplificatore stereo connesso ad un Amplificatore o a casse attive
  • Network Player audio, DAC e Preamplificatore/Amplificatore con ricezioni e connessioni wireless Bluetooth e Wi-Fi
  • Network Player audio, DAC e Preamplificatore/Amplificatore con ricezioni USB Type B da PC e wireless da dispositivi mobili e PC (Roon Ready, Songcast, UPnP/DLNA, AirPlay)
  • Network Player audio, DAC e Preamplificatore/Amplificatore in un impianto Audio-Video stereo con ingressi analogici e digitali ottici, coassiali, HDMI, USB e uscita HDMI
  • Network Player audio, DAC e Processore Surround multi-canale collegato ad amplificatore/i o a casse attive in un impianto Home Theater
  • Network Player audio, DAC e Preamplificatore in un Sistema stereo Linn Exakt
  • Network Player audio e Processore Surround multi-canale/Amplificatore (2 canali analogici) in un Sistema Linn Exakt
  • Network Player audio e Processore Surround multi-canale in un Sistema Linn Exakt completo. 

Volendo si potrebbe persino proseguire elencando configurazioni di impianti possibili ed altre potranno essere aggiunte in futuro. Se si osserva il pannello posteriore dei Selekt si noteranno delle zone riservate ad ospitare moduli aggiuntivi e, oltre a quelli annunciati, potrebbero aggiungersene altri, dedicati a svolgere ulteriori funzioni. 

La configurabilità evolutiva è qualcosa in più di una vaga promessa, perché testimoniata dalla storia di Linn. I Network Player DS dal 2007 ad oggi hanno ricevuto continuativamente aggiornamenti software ed è stato possibile aggiornare l’hardware delle prime serie fino a trasformarli in Streamer-Preamplificatori con ingressi video (DSM), arrivando a mutarne l'essenza originaria. Chi ricorda cos'erano gli streamer Linn DS in origine e quanto fossero spartani, non potrà non restare stupito dall'evoluzione che hanno avuto. 

L’uovo di Colombo

Per Linn è possibile fornire un costante e ininterrotto aggiornamento dei propri prodotti, perché realizza in proprio sia le parti software che hardware. Il Sistema Operativo e il software utilizzato è interamente di propria realizzazione. In questo modo ha evitato di dipendere da fornitori esterni software e hardware, che avrebbero potuto apportare unilateralmente modifiche incompatibili con prodotti precedenti. Per assicurare evoluzione e aggiornabilità è necessario disporre del controllo completo del prodotto e delle tecnologie impiegate. Questo è l’Uovo di Colombo che risiede dietro la possibilità di offrire un’ampia varietà di evoluzioni.
Nel tempo per Linn è stato possibile progredire ininterrottamente affinando e aggiungendo nuove funzionalità, invece di trovarsi costretta a revisioni integrali:

  • Servizi di streaming online
  • Funzione Multiroom 
  • Funzione Party
  • Trasmissione locale di sorgenti analogiche 
  • Decodifiche di nuovi formati audio
  • Correzione acustica ambientale
  • Ingressi audio-video HDMI 2.0 HDCP 2.2
  • Architettura Surround
  • Interfacce d'uso: APP, Applicativi software, Comandi vocali (Alexa), Integrazioni domotiche.

La quantità e qualità delle modifiche introdotte appare più come una Metamorfosi radicale che come un tradizionale aggiornamento. 

Il contrasto può sopirsi

Si diceva inizialmente del contrasto fra timori e desideri. Il timore dell’obsolescenza del prodotto acquistato da un lato e dall’altro il desiderio che questa non si verifichi. Linn Selekt è una risposta rasserenante a questo cruccio o quanto meno si può essere fiduciosi che lo sia. 

Bacheca

Panasonic DP-UB9000 è arrivato
Buscemi hi-fi presenta il nuovo Player Blu-Ray 4K Ultra HD Top di gamma di Panasonic [...] Leggi
Rete informatica Multimediale
La diffusione di impianti audio, audio-video e multi-room, che utilizzano come sorgenti gli streaming musicale e multimediale, ha creato la necessità di realizzare delle Reti informatiche nelle abitazioni [...] Leggi
Naim Atom One-in-All
È da un po’ di anni che Naim si è segnalata per la realizzazione di apparecchi hi-fi All-in-One, dapprima con la serie Uniti e poi la serie MU-SO [...] Leggi